Morgan Stanley si indirizza verso i contratti Futures Bitcoin

Le organizzazioni stanno cercando di fornire una più ampia gamma di prodotti per i loro clienti e tali devono ora comprendere anche i Bitcoin futures, l’ultimo ad aderire alla blockchain è Morgan Stanley.
I primi contratti futures su Bitcoin scaduti sono stati risolti in questa settimana e il CBOE ha salutato loro con un successo e una vittoria per coloro che hanno effettuato un bearish sul Bitcoin.

Secondo Business Insider Morgan Stanley si è unito alle sue rivali Goldman Sachs e inizierà la cancellazione di contratti Bitcoin per i suoi clienti.

Jonathan Pruzan, Financial officer della banca Chief a Bloomberg in una recente intervista ha detto che è stata effettuata la cancellazione dei contratti futures Bitcoin realizzati sul CBOE e gruppo CME.
Se qualcuno vuole fare un commercio sui futures e depositare in contanti, lo potrà fare, tutti i principali clienti istituzionali che vogliono partecipare a una transazione di derivati lo potranno fare tranquillamente.
Secondo la rivista Bloomberg la sola banca che stà offrendo la cancellazione è di Goldman Sachs che però esige dai clienti che siano stanziati fondi pari a tutto il valore dei loro futures commerciali su Bitcoin come una condizione per il completamento della transazione e questo può aver dissuaso molti di loro a farlo.

È probabile che la Morgan Stanley richiederà anche un certo livello di margine, tuttavia, Pruzan avrebbe smentito la cosa.

Altre grandi società di intermediazione, compresi TD Ameritrade, E*Trade e Interactive Brokers, starebbero dando la possibilità ai loro clienti di commerciare in Bitcoin futures attraverso le loro piattaforme.
La volatilità è parte della scena delle criptovalute al momento e questo rende il mercato attraente ma ad alto rischio per gli investitori.”