NewsChannel.it

C'è da avere più paura di tre giornali ostili che di mille baionette

Investire in bitcoin conviene o una delle solite truffe?

Investire in Bitcoin

La prima domanda che ci si potrà porre è quanto conviene investire sui Bitcoin.

C’è chi crede fortemente in questa criptovaluta, e allo stesso tempo c’è chi teme una bolla speculativa, e il fatto è che si ha a che fare con quotazioni molto volatili, e quindi soggette ad oscillazioni improvvise.

Quando si parla di Bitcoin, si intende un asset digitale con un sistema di pagamento efficiente e con costi bassi di commissione. Per operare con i Bitcoin c’è bisogno prima di tutto di aprirsi un Wallet, ossia, un portafoglio digitale, dove potranno essere depositate le proprie valute digitali.

E’ un sistema molto sicuro perché è caratterizzato da codici segreti lunghi anche fino a 100 caratteri alfanumerici.

Ci sono aziende, presenti anche in Italia, che hanno allestito dei bancomat dove è possibile convertire le criptovalute con le valute classiche e viceversa, ed anche per inviare denaro.

Tramite il Wallet, quindi, è possibile fare acquisti, o anche spedire denaro ad altri utenti, che dovranno essere anch’essi muniti di Wallet. Ad oggi oramai ci sono milioni di persone in tutto il mondo che assegnano un determinato valore a ai Bitcoin, a questa sorta di pacchetti di dati che possono essere trasferiti da un computer all’altro attraverso delle transazioni.

C’è la possibilità, quindi, di guadagnare con queste valute digitali, convertendole, ad esempio, in euro, con l’ulteriore possibilità di poter acquistare beni e servizi con i Bitcoin, visto che ormai ci sono molti esercizi commerciali online che hanno adottato questa modalità di pagamento.

Per quest’anno si sono registrate degli ottimi dati sulle prestazioni del Bitcoin, e questo è un segnale per approfittare del buon momento per investire facendo Trading online, in particolar modo con i Contract for Difference (CFD), oppure acquistando in maniera diretta sugli Exchange.

Chi pratica questo tipo di investimenti, sono persone che solitamente lo fanno di professione, sono gran parte Trader professionisti, ma non per questo è impossibile, perché ad oggi ci sono tanti espedienti che aiutano anche chi si affaccia per la prima volta nel Mercato Finanziario. Prima di tutto, per chi vuole iniziare ad investire facendo Trading online, è importante affidarsi a Broker sicuri, che siano certificati e regolamentati, e che abbiano tutti gli strumenti all’altezza per operare con le criptovalute.

A proposito di Trader principianti, è bene che il Broker dia anche la possibilità di aprire un Conto Demo gratuito, dove è possibile esercitarsi utilizzando soldi virtuali, simulando le operazioni come se si fosse con un Conto Reale, perché è possibile accedere alle funzioni principali di una piattaforma di Trading come, ad esempio, le analisi grafiche e gli indicatori economici per effettuare analisi nel breve termine delle criptovalute.

Generalmente i Broker si occupano anche della formazione dei loro Trader, che il più delle volte sono gratuite, questo è un ottimo modo per acquisire le prime nozioni riguardanti le criptovalute.

Come abbiamo visto ci sono in particolare due possibilità per investire in Bitcoin, tra cui la prima è fare Trading online con strumenti derivati, ossia, con i Contract for Difference (CFD); e la seconda possibilità sono gli Exchange. In specifico con i CFD è possibile fare Trading sulle quotazioni al rialzo oppure al ribasso, in questo caso del Bitcoin, investendo anche piccoli importi.

I CFD, permettono di fare Trading online su un asset, operando rispetto alla sola differenza di prezzo, e non c’è alcun obbligo per il Trader di acquistare la proprietà del bene.

Con gli Exchange ci si muove, invece, acquistando direttamente i Bitcoin, dove si possono effettuare scambi tra valute digitali e valute classiche come, ad esempio, l’euro, oppure tra criptovaluta e criptovaluta.

È possibile in questo modo operare con i Bitcoin aprendo un conto, in cui si potrà scegliere la modalità di pagamento con cui regolarizzare i trasferimenti di una nuova valuta digitale. Esistono, diverse piattaforme che offrono la compravendita diretta delle criptovalute, con la possibilità di scegliere tra diverse criptovalute, oltre al Bitcoin, da poter acquistare direttamente con bassi costi. In conclusione su quanto si è detto in precedenza, si consiglia sempre di agire in maniera cauta, perché si tratta sempre di un Mercato caratterizzato dalla grande volatilità, in cui i prezzi possono cambiare in modo molto repentino in pochissimo tempo, come del resto è già successo in passato.

Inoltre essendo decentralizzate e, quindi, non regolamentate, si può sempre incorrere nel rischio di essere vittime di hacker, nel momento in cui, ad esempio, si effettuano transazioni e scambi.

Con la mancanza, quindi, di una supervisione da parte di un ente centrale, c’è la totale assenza di garanzie. Per questo si raccomanda assolutamente di effettuare investimenti solamente con piattaforme che siano conosciute come serie e che siano, dunque, regolamentate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *